For.Me Elena Miro Spring Summer 2014

Trend alert: Spring Summer 2014 – Milan Fashion Week

As I promised you, here is my report of the  For.me By Elena Mirò fashion show during the Milan Fashion Week.

I gathered together all the fashion trends I saw on the catwalk for the next spring summer season and I split them into collages.

Round neck and short sleeve tops, rounded shoulders made with rigid fabric to draw a geometric and modern shape.

Cocoon coats and jackets. With wide round shouders and tighter below, full of sequin, zip and panels, I loved them so much, I think this will be my favourite trend for the next year. The volumes are all redesigned with an interesting length of fabric on the front (snakeskin  prints)

Black and white, a trend that will never fade, enriched by asimmetries ,graphic effects and the use of modern silhouettes inspired by contemporary Japanese aesthetic.

Bias dresses, but only on the lower part of the dress, to highlight a curvier body adding a dramatic effect through the asimmetrical edges expecially while walking.

Mesh panels on shirts and tops and to refresh a little black dress and turn it into an evening dress.

Mix of textures and fabrics. This is the distinguishing feature of the whole For.Me by Elena Mirò fashion line: to mix and match different textures like sequins, rectile, leather, silk and satin. The goal is being able to enhance every single part of a female body the best way is possible using the most suitable kind of fabric, creating optical illusions and vertical soaring lines.

Soft and pleated trousers. As Valentina Beltrami said to me in the interview I made her in the backstage (sorry, it’s in Italian only) they are comfortable and chic, suitable from  morning to evening, enriched with sequins and side bands.

Bermuda pants. Many of you said to me that bermuda pants are not so good for curves and I think it’s true, even if they are having a big success on the runways all over the world. So my next challenge will be: try to wear bermuda pants the best way I can to enhance my curvy body.

Photo credits: cover image by Luca Pennisi, Runway video by Miroglio Group, pictures for my collages taken by Vogue.it

 

Come promesso eccomi a qui a raccontarvi la sfilata For.Me by Elena Mirò Primavera Estate 2014. Qualcuno si sarà chiesto come mai ci abbia messo tanto a scrivere questo post; il fatto è che non volevo fare una semplice cronaca della giornata o un report degli abiti. Entrambe le cose sarebbero state inutili giacché le principali testate, nonché il gruppo Miroglio hanno già (e sicuramente meglio di come potrei farlo io) provveduto a diffondere immagini in alta definizione e comunicati stampa.

Il mio tentativo allora è stato quello di individuare alcuni dei punti chiave della sfilata, le tendenze emerse e gli spunti da cogliere e rielaborare per la prossima stagione estiva.

Top dalla forma stilizzata, con scollo tondo, giro manica basso e maniche corte e ampie. L’effetto è ottenuto mediante l’utilizzo di tessuti dalla consistenza importante, che mantengono la forma. Questa tendenza si è vista un po’ ovunque da New York a Parigi, passando per Londra e Milano. For.me ha allungato un po’ l’orlo per evitare l’effetto crop top che donerebbe poco a donne dalle forme più pronunciate.

Giacche e soprabiti dalla caratteristica forma ad uovo, maniche tonde ed ampie, a tre quarti. Ravvivati da giochi di zip verticali o trasversali e inserti di paillettes e pitone. Non amo particolarmente la zip con colore a contrasto, ma per il resto credo che il cappotto per forma e consistenza sia uno degli elementi a cui più mi ispirerò per il mio guardaroba estivo.

Bianco e nero. Con fortissime connotazioni grafiche date da spacchi laterali, zip e sovrapposizioni, con qualche astuzia geometrica per aiutare a slanciare la silhouette; un trend che non accenna a tramontare.

Abiti dal taglio in sbieco, ma solo nella parte bassa, per movimentare la forma e renderla più femminile. Sebbene non ami gli orli asimmetrici apprezzo tantissimo l’idea di creare abiti con una silhouette definita, dal taglio sartoriale, per la parte sopra, in modo da avere la possibilità di modellare al meglio le curve, aggiungendo movimento solo nella parte bassa, sotto la linea dei fianchi, con pannelli dal taglio sbieco e dalla consistenza impalpabile.

Inserti trasparenti. Colletti e spalle in tessuto velato, che lascia intravedere il sotto senza mettere troppo in mostra, illusioni ottiche, che donano un aspetto cangiante alle bluse e rendono eleganti i tubini.

Mix di consistenze, finiture e tessuti. Credo che questo sia il marchio di fabbrica delle collezioni For.Me, il segno distintivo. Mischiare tessuti di consistenza e texture diverse, dal raso, alla pelle, alle paillettes, ai tessuti tecnici permette di valorizzare nel modo giusto ogni parte del corpo femminile, dando risalto ai punti di forza e camuffando i difetti.

Pantaloni morbidi, con bande laterali e/o pences. Ne parla Valentina Beltrami nella video intervista che le ho fatto nel backstage della sfilata, sono comodi e femminili, adatti sia al giorno che alla sera. Le bande laterali e gli interti slanciano e aggiungono un tocco speciale; una segnalazione a parte merita il completo pantalone di taglio maschile con top in paillettes, di un’eleganza suprema.

Bermuda. Si, pantaloni classici tagliati al ginocchio. La riga centrale aiuta a dare verticalità, ma la scelta del bermuda, seppur di grande attualità su tutte le passerelle primavera estate 2014, non è esattamente l’indumento perfetto per valorizzare le curve, per di più se indossato con sandali piatti. Molte di voi mi hanno scritto dicendo di essere perplesse riguardo a questa scelta, per cui la mia sfida nei prossimi tempi sarà quella di provare a indossare i bermuda. Seguitemi, vedremo cosa ne verrà fuori!

Si ringraziano: Luca Pennisi per la foto di copertina, il gruppo Miroglio per il video della sfilata, Vogue.it per le immagini che ho usato per i miei collages.

trend 2014, curvy, curves, curvy fashion, shape, milan fashion week, settimana della moda, moda taglia 46, curve, taglie comode trend 2014, curvy, curves, curvy fashion, shape, milan fashion week, settimana della moda, moda taglia 46, curve, taglie comode

trend 2014, curvy, curves, curvy fashion, shape, milan fashion week, settimana della moda, moda taglia 46, curve, taglie comode

curvy, curves, curvy fashion, shape, milan fashion week, settimana della moda, moda taglia 46, curve, taglie comodetrend 2014, curvy, curves, curvy fashion, shape, milan fashion week, settimana della moda, moda taglia 46, curve, taglie comodetrend 2014, curvy, curves, curvy fashion, shape, milan fashion week, settimana della moda, moda taglia 46, curve, taglie comodetrend 2014, curvy, curves, curvy fashion, shape, milan fashion week, settimana della moda, moda taglia 46, curve, taglie comodecurvy, curves, curvy fashion, shape, milan fashion week, settimana della moda, moda taglia 46, curve, taglie comode

 

  • redhead&blondie

    bellissima collezione! peccato che per me dovrebbero fare un elena miro’ al contrario….extra slim e short D: un bacione by redhead ps se ti va guarda il nostro nuovo post sul blog http://redhead-blondie.blogspot.it/2013/08/fashion-love-trend-report.html

  • Camilla Boglione

    Un’altra collezione For.Me che ha fatto breccia nel mio cuore, ho visto veramente tantissimi capi che potrei comprare ed inserire nel mio guardaroba della prossima stagione!

    Sono contenta di averti conosciuta lì nel front row..anche se solo per un ciao veloce (mi sa che te l’ho già scritto, ma repetita iuvant!!)

    XOXO

    Cami

    Paillettes&Champagne

  • http://www.morbidalavita.com/ Giorgia

    Io un’analisi così non avrei MAI saputo farla… e al di là delle solite cose (come ti esprimi, come ‘rappresenti’ e racconti certi mondi e certi esperienze) che ti dico, questa tua competenza mi fa impazzire.

    Bellissimo articolo… è un piacere, leggerlo.
    Grazie, Anto.