The decline of personal style blogs

Are personal style blogs really coming to an end?

end of personal style blogs

A few days ago I read the nth article that claim to explain why personal style blogs and fashion blogs in general are coming to an end. I’m quite teased about it because I think that the relationship between fashion system and bloggers is compromised by the basic preconception that bloggers are selfish people who’s only able to publish tons of pictures of their self posing like “wanna be a model”. The result is that fashion journalists are disgusted by us, stylists think that we are unrecoverable yokels, companies use us like hooks, high fashion brands consider us not worthy enough for their luxury and exclusive items.

Well, people, wake up! We are not idiots who love to spend their free time writing and editing and taking pictures only to satisfy our ego. And we won’t to substitute for journalists, stylist or models. It should be crazy and a little stupid. We are trying to build a new way to comunicate our personal point of view, using new writing styles that integrate photography, fashion and words.

Fashion system is used to think about fashion blogs as an undifferentiated crowd of poor quality outfit bloggers. But there are so many kind of blogs out there! This is my personal taxonomy of fashion blogs

KINGDOM BLOGS Ruled by fashion emperors or dictators who say: ” this is my place and I call the shots”. Caustic, often very expert, they are used to write a rude language and are always argumentative about other people’s style. They call theirselves “bitches” or girls with a such a strong personality that they can say everything they want about anything and anyone.

SHOW CASE BLOGS These kind of blogs are based on a massive cooperation with brands. They run the risks of being used like a show window, take no notice of original details

NEWSROOM BLOGS Blogs that tell about fashion and costume history, search for young designers and innovative brands, intercepting trends and new things.

USEFUL BLOGS Full of tutorial, advices and DIY, these blogs are made for people who’s looking for practical tips

WORKSHOP BLOGS These are blogs that rely on creativity and experimentations, they always try to find new way to comunicate blending different learning, classical writing, social media communication, photography, cinema and design. They usually have a strong learning and base assumptions. It’s what I’m trying to do with my blog, and believe me, it’s such a strong and constant task!

The most part of fashion insiders ignore that bloggers are the FREE creative thought of XXI century, they are able to build they own space, often by theyselves only and with low financial means.

In a world more and more globalized we can’t afford to think that new ideas can only come from elites. Creativity is covered up in unespected places and bloggers are the ones who are able to capture this hidden energy.

 

Qualche giorno fa ho letto l’ultimo articolo che prevede la fine dei personal style blogs e dei fashion blog in generale. L’ultimo di una lunga serie e come al solito mi è venuto da pensare che i rapporti del fashion system con il mondo dei blogger sono viziati da un pregiudizio di fondo: che il blogger tipo sia un egocentrico ignorante che non produce altro contenuto che migliaia di foto di sé in pose da “avrei voluto fare la modella”. Risultato: i giornalisti di moda ci schifano, gli stylist ci reputano dei tamarri irrecuperabili, le aziende ci usano come appendini, i grandi marchi non ci reputano degni della loro esclusività.

Beh, svegliatevi! I blogger non sono degli idioti che saturano ogni secondo libero della propria esistenza solo per appagare il proprio ego. E soprattutto non vogliono rubare il lavoro né ai giornalisti, né agli stylist, né alle modelle, né ai pubblicitari. Perché sarebbe folle da parte nostra ignorare il mezzo con cui ci siamo prefissi di comunicare.

Questo mi ha portato anche a riflettere sulle varie tipologie di blog  che erroneamente vengono buttati nel grande calderone dei fashion blog. Alcune di queste categorie si fondono fra loro, in alcuni casi sono presenti anche tutte contemporaneamente. Niente pretese di catalogazione, sia chiaro, solo un modo per facilitare l’esposizione di un concetto:

BLOG-REGNO: Governati da regine, imperatrici, dittatrici che affermano in cima al loro spazio virtuale che “questa è casa mia e qui comando io”. Caustiche, spesso anche molto competenti, sparano a zero su tutto e tutto, con massiccia profusione di parolacce e amene scurrilità, beandosi del loro essere politicamente scorrette e attribuendosi l’appellativo di “stronza” perché la stronza è quella che lotta contro il perbenismo ed ha il coraggio di dire quello che pensa, a differenza di tutti gli altri invertebrati.

BLOG-VETRINA: E’ un blog che collabora massicciamente con i brand. Basato sulle collaborazioni, recensisce, mostra, rielabora comunicati stampa, testa e giudica prodotti che riceve gratuitamente dai vari marchi. Il miglior blogger possibile dice sempre la verità a costo di giocarsi il contatto, gli altri boh.

BLOG-REDAZIONE:  Quelli che scrivono di moda, ricercano nuovi marchi, recensiscono designer emergenti, raccontano la storia del costume, promuovono l’artigianato d’eccellenza. In questa categoria inserisco anche i blog che danno consigli pratici, DIY

BLOG UTILI: Quelli che rispondono ad esigenze concrete, danno consigli pratici, mostrano come fare le cose, inseriscono tutorial e diy

BLOG-LABORATORIO: I blog che intendono il proprio spazio come una specie di bottega d’arte del ’500, un laboratorio di creatività dove sperimentare nuovi linguaggi comunicativi e progetti legati alla moda, attraverso la massima interazione con i followers. Nella maggior parte dei casi hanno aspirazioni interdisciplinari.

 

Avrete capito dalla mia descrizione faziosa che non sopporto i blog-regno e trovo stucchevoli tutte le dittatrici dello stato libero di Bananas di cui brulica il web. Il sarcasmo spinto, la polemica a tutti i costi, le uscite politicamente scorrette, mi annoiano da morire quando sono cariche di contenuti, figuriamoci quando diventano una moda.

Per tutte le altre categorie di sono pro e contro: i blog vetrina corrono il rischio di essere strumentalizzati dalle aziende, quelli redazione di entrare in competizione con le riviste di moda, i blog utili di assomigliare al ricettario di Maria Rosa, i blog laboratorio di peccare di scarsa lungimiranza e megalomania.

Ma nessuno di questi, se ha alle spalle un progetto forte, se fa autentica ricerca e produce veri contenuti, se evolve senza rimanere impigliato nei cliché, è destinato a sparire.

In un mondo sempre più globalizzato e consapevole la creatività non appartiene più solo alle élite. I blogger veri sono persone versatili, che quasi sempre fanno tutto da sole, partendo dal basso e con pochissimi mezzi. I blogger raggiungono un pubblico che la moda “alta” non è mai riuscito a captare. Giudicarli secondo parametri che appartengono ad altre categorie non ha alcun senso. Per questo spero che la collaborazione dei blogger con altre professionalità del mondo della moda cominci a realizzarsi in maniera più produttiva e stimolante.

PS Le foto le ho scattate io durante la settimana della moda di Milano a febbraio 2013 e sono parte (inedita) di un progetto fotografico che ho già pubblicato e che s’intitola “La prospettiva dell’intruso

anna-dello-russo-giovanna-battaglia-assistants-milan-fashion-week

end of personal style blogs end of personal style blogs end of personal style blogs street-style-milan-fashion-week

  • lens & anything else

    mi ha fatto davvero piacere leggere questo post che ho trovato davvero intelligente.
    splendide le foto, complimenti!

  • Rosy

    come sempre : chapeau :) le dici a testa alta e senza urlare, le dici bene e giuste, consapevole delle tue ragioni…mi ripeto? Sì, mi ripeto : molti blog dovrebbero prenderti ad esempio
    Rosy

  • GRETA

    su tutti i blog ci sono dei pro e dei contro! Ma penso che ognuno fa quello che vuole! Io ad esempio non guardo nessuno e non sono in competizione con nessuno! Ho un blog per passione e per hobby! Comunque bel post,mi è piaciuto!

    http://heel12.wordpress.com/2013/06/21/luisa-via-roma-party/

  • http://www.divadellecurve.com/ divadellecurve

    sono d’accordo, io quello che tu chiami avere un progetto forte lo chiamo personal branding, avere una voce forte, distinta e personale. E’ alla base di un blog di successo, intendo successo reale. Mi piacciono anche le tue categorie (e certamente i blog più diffusi in italia sono del tipo vetrina) anche se del blog-regno per me fanno parte anche quelle blogger che si ostinano ad autodefinirsi il massimo dei massimi, a lodarsi e imbrodarsi, o ancora a ritenere di dettare le regole dello stile (la ventata d’aria dei blogger dovrebbe proprio essere determinata dallo stile personale e non universale), quando l’interesse dei nostri contenuti è determinato non da noi blogger stessi, casomai da chi ci segue.

  • martina

    Non saprei dove inserirmi nelle varie categorie. Forse, purtroppo, tra i blog regno (senza parolacce) e quelli laboratorio. Non scrivo solo di moda e mi piace ironizzare su quello che succede a chi vip non è e analizzare un po’ tutto della vita comune, prendendomi in giro. E spesso parlo di moda, faccio post outfit. Secondo te? Dove mi inseriresti? Io a te nel laboratorio. Sei perfetta lì! :) marti

    • http://myvintagecurves.it/ My Vintage Curves

      Marti secondo me tu nel laboratorio!

  • Angela

    Io temo sia solo paura. Ma il mondo avanza, la comunicazione muta e cambiano gli strumenti. Chi ne è fuori e’ finito. Per cui, dacci sotto, continua la tua strada e non badare a nulla che non sia la tua libertà.

  • Cecilia

    Un bellissimo post Anto che ora vado subito a condividere. Io non credo che i fashion blog siano agonizzanti (sarei suicida), ma sono stufa di vedere blog di Pensonal Style e basta. Credo che la qualità, il gusto e la competenza passeranno prima o poi. Sono vecchia, ma ancora non ho perso la speranza, quindi, forse, sono solo inguaribilmente sbagliata!

  • http://www.morbidalavita.com/ Giorgia

    Dopo questo post, penso di dovere andare in analisi.

    Intelligentissimo, preciso, mirato… che dire, non ho stima di te tanto per fare, ho stima di te con cognizione di causa, anche quando mi sembra così tristemente di rientrare in quella categoria che detesti ^_^

    Ah, poi è divertentissimo il fatto che tu esci coi blog e io con le blogger lo stesso giorno, ma anche questa è una cosa di cui abbiamo già parlato :)

  • Electro Mode

    Penso che ElectroMode sia un blog redazione ma mi piacerebbe anche essere un po’ laboratorio. Io comunque ci metto lo stesso impegno e anche di più di quando collaboravo con le redazioni. Ovviamente non mi sento in competizione con le riviste – sarebbe impossibile – ma non capisco l’atteggiamento spocchioso di tanti redattori. Anche perché come ci sono blogger insulsi e altri molto bravi, così per la mia piccola esperienza personale so che nelle redazioni non sono tutti Suzy Menkes o Grace Coddington. Alcune volte penso che assurdamente ci percepiscano come un pericolo; ed è davvero il massimo considerato lo sbattimento senza adeguata remunerazione.

    P.s. Anch’io detesto le blogger dittatrici; ne sono anche affascinata – in alcuni casi sono molto brave – ma generalmente mal sopporto l’atteggiamento delle super toste che la sanno sempre più lunga degli altri, a meno che non siano davvero immensamente ironiche.

    Alessia
    ElectroMode

  • Electro Mode

    Oddio, tutta presa dal mio commento mi sono dimenticata di dirti che le foto che hai fatto sono semplicemente stupende. Ma sei bravissima, hai un occhio davvero particolare. Per esempio quella di Simone Marchetti sullo sfondo col primo piano dei microfoni è eccezionale.
    Non sapevo di questo tuo grandissimo talento. Brava!

    A questo proposito colgo la palla al balzo per domandarti un consiglio: vorrei comprare una macchina fotografica che consenta di fotografare bene particolari di abiti o persone in movimento e che però non sia né troppo costosa né troppo pesante né troppo complessa. Esiste? Mi dai un consiglio.

    Alessia

  • daddysneatness

    Cara Antonella, se ti dovessi catalogare in una categoria, sicuramente non basterebbe solo un aggettivo per definire le qualità dei tuoi contenuti. Il tuo blog è attivo, pulsante, sempre aggiornato, con contenuti interessanti e profondi, che non si fermano solamente all’esposizione della mera immagine, ma va oltre, offrendo ai lettori confronti, ispirazione e nuovi stimoli. Questo è uno dei motivi per cui ho aperto il mio, nuovi confronti, soprattutto con chi apprezza e comprende, che al di là del “costume” ci sono tanti significati e storie di vita.

    Le tue foto sono splendide, ti faccio i miei complimenti.

    Del resto non preoccupiamoci troppo, forse, l’aver avuto la sensibilità nel creare un nuovo mondo e così rapidamente poi, abbiamo suscitato troppa invidia in chi si sente “maestro” da sempre.

    Questo atteggiamento va a loro discapito. “Purchè se ne parli…” XD

    Un bacione,

    Benedetta

    http://www.daddysneatness.blogspot.com

  • Paola Styleandlifestyle

    Mi devo congratulare con te per il bellissimo lavoro fotografico, il cui titolo è a dir poco originale e divertente.

    Io poi non ce la farei a catalogare così i vari blogs, ognuno presenta sfumature così diverse che secondo me è impossibile fare distinzioni nette.

    Il tuo blog mi piace, mi colpisce per contenuti e punti di vista, per come scrivi.

  • Giorgio Schimmenti

    Le foto son stupende e il testo lo ancor più, condivido molti dei tuoi pareri!

    Xoxo

    G.

    http:/georgefashiondreamworld.blogspot.it/

  • Barbara Valentina Grimaldi

    speriamo di sopravvivere :)

    ♡ B.

    LOVEHANDMADE.ME

    Facebook page

    Fashion blogger Group

  • Lisa FashionCulture

    I blogger portano la moda “vera” quella che non è fatta solo di grandi brand o una piccola elite, ad un pubblico di massa fermo restando che neanche sopporto i blog-regno o i blog vetrina solamente. Ma molti di noi dimostano una buona conoscenza del settore ed una versatilità che alcuni giornalisti competenti non hanno!!

  • federica

    ho letto questo post tutto d’un fiato e ho sorriso, l’ho letto di nuovo e, soffermandomi meglio sulle categorie, ho riflettuto parecchio su quello che è il nostro “lavoro”. temo che purtroppo si sia persa l’accezione originaria del termine blogger, una figura che prima era completamente indipendente, ora forse un po’ meno… tuttavia ritengo che ci sia ancora molto da dire e molto da fare… in che categoria sia il mio proprio non lo so! :D

    ps. bellissime le foto, complimenti!!!

    Federica

    La Ragazza dai Capelli Rossi

  • alessia

    quanto hai ragione!!

  • Antonella C’est moi

    quanto hai ragione speriamo che con il tempo i pregiudizi nei nostri confronti vadano scemando, ma soprattutto speriamo di riuscire a smentire queste voci!!! bacio

  • alessia milanese

    Bellissimo post, che ho riletto due o tre volte perchè davvero hai scritto concetti che non posso non condividere. Nemmeno io sopporto i blog regno ma ancora meno chi pecca di mancanza di umiltà, qualità che dovrebbe sempre essere alla base di un progetto, sia qui un blog redazione o un blog vetrina!

    Alessia

    THECHILICOOL

    FACEBOOK

    Video outfit YOUTUBE

    Kiss

  • Emanuela

    Non posso che ringraziare la mia amica e collega Alessandra Pepe in quanto attraverso lei ho conosciuto questo blog e questo articolo: perdonami, confesso che è la prima volta che ti leggo, ma ti assicuro che non sarà l’ultima. La tua scrittura è molto piacevole, i tuoi modi sono diretti e garbati e le tue conclusioni sono giuste. Una lettura intelligente e piacevole. Che continuino a sottovalutarci, noi intanto andiamo avanti dritte per la nostra strada: e come dici tu, chi ha un progetto non si fermerà. Tra l’altro, una volta c’era un detto: “chi disprezza compra”. Molti ci criticano, eppure i blog, poi, sono spesso frequentatissimi. Ho letto anche i commenti prima del mio: mi sembra che ci sia molta sagacia in giro, non siamo sciocche ochette come certi credono. Ho letto bei punti di vista qui sotto.
    Ultima cosa: complimenti per le tue foto
    Grazie per questo articolo,
    Emanuela

  • Mimma

    Ci hai regalato un bellissimo post… apprezzo questo scrollo a svegliarci, Condivido a pieno ogni tuo pensiero!

    Felice week end
    http://www.myfashionsketchbook.com

  • thegummysweet

    il tuo post dovrebbe esser letto da tanti. Anzitutto ti faccio i complimenti per come hai articolato l’argomento e descritto le varie tipologie di blog.

    Mi trovo molto d’accordo su tutto ciò che hai scritto.

    Infine, bellissimi scatti!

    Eli | The Gummy Sweet

  • The Annelicious

    Bellissimo questo post e concordo con te!

    The Annelicious

  • clorofilla

    Non sapremmo neanche dove inserirci..Non esiste il Blog-Diario di bordo? :P

    Foto bellissime ♥

    http://www.zuckerfreiblog.com

  • Fabrizia

    ahahah bel post concordo con te!!

  • Marianna

    Fantastica come sempre. Non sei mai noiosa, hai tante cose da dire e le dici con stile ed intelligenza. Ti stimo moltissimo. Brava!

  • Sara Emotionally

    Non vorrei sembrarti un’adulatrice, ma io adoro leggerti. Concordo con tutto ciò che hai detto e credo che davvero ci sarebbe bisogno di più collaborazione e condivisione e meno invidia.
    Se ti va ti aspetto da me.
    PS: io faccio parte della categoria “Blog non classificato” :P
    Bacio

  • cristiane

    Ottimo post, io non voglio fare la giornalista tanto meno la modella solo la blogger !!!!!!!!!!!

    <a hrFashion Mommy

  • Oddio!Mia sorella si è messa a

    Condivido appieno il contenuto del tuo post e credo che tu debba andare dritta per la tua strada e credere nel tuo progetto fino in fondo, infischiandoti del resto del mondo!

    D’altra parte sembra che i numeri parlino di più delle parole….o no? Baci Gioia

  • marika

    Questo si che è un post con gli attributi, c’è gente che pensa che siamo solo dei cretinetti, quando invec solo un blogger può sapere quanto lavoro e dedizione c’è per un blog!!! La mia stima per te cresce ogni giorno di più, davvero!

  • Marta

    Assolutamente d’accordo con te, molti non capiscono proprio quanta passione e lavoro mettiamo!
    bacii

  • Eleonora | Gomitolo Blu

    Non lo dico per secondi fini ma io credo che il tuo sia veramente un blog di qualità, curato sia nei contenuti che nella forma… e anche nelle foto! Un blog che “non la fa pesare”. Ragazze come te fanno bene al panorama di blogger che si presenta proprio perché perché esulano totalmente dallo stereotipo di ragazzina egocentrica che apre un blog per “fare la fighetta”, avere regali e incanala le proprie energie all’unico scopo di pubblicizzare se stessa.
    E’ un peccato che, generalizzando, si faccia riferimento solo a questa parte brutta del fenomeno del blogging anche se credo che le cose in futuro potrebbero cambiare, mi spiego: all’inizio in pochi avevano un blog e quindi tutti erano molto ascoltati, ora che ad avere un blog sono in milioni si sta iniziando a selezionare un pochino di più. Io per il futuro spero in un mondo dove chiunque abbia un blog sappia scrivere bene, ho questa insana passione per la scrittura che credo capirai. <3.

    Ps. un'ottima categorizzazione dei vari tipi di blog.
    Credo che per me servirebbe ''blog non meglio identificato''

  • Martina Corradetti

    ho adorato le tue osservazioni, ma i blog esistono ormai da anni più e più di 10, non spariranno solo perchè aziende o testate si sentono minacciate ;)

    The Fashion Coffee

    Facebook

    Twitter

    Bloglovin