Prêt-à-couture

An interview with young Italian designer Santo Spada

Born in Catania in 1986, Santo Salvatore Spada won the Next Generation competition by Camera Nazionale della Moda Italiana and launched his Structured Fragility collection at Milano Moda Donna 2012. In February 2013, once more guest of CNMI during the Milan Fashion Week, he presented his new collection Structured Fragility2 at Palazzo Giureconsulti of Milan, where I met him.

I chatted with Spada in Italian language. This is a traslation.

Reading your biography we gather that you are an enfant prodige of fashion. You started your career very early. How was your first contact with fashion?

I remember it as an escape from reality. I was a very independent child, who was inclined to create his own imaginary world in many different ways. Crayons, paper and draws in general represented the gate to my creativity.

You lived abroad. London, Paris. Do you believe that those cities can really offer more chances to young designers than Italy?

I could not really make a comparison between the two. I believe that whatever city one choses by instinct, would be ready to give us plenty of opportunities.

Your latest collection is called Structured Fragility 2, and it mantains continuity with your first one, Structured Fragility 1. What’s new in Structured Fragility 2 compared with Structured Fragility 1?

Structured Fragility2 investigates even more the seamless details by introducing specific research into the “filigrana” of Murano Glass. Along with the leit motif of layering, transparency and chiaroscuro, there has been a structural study to create an even more feminine and sinuous shape.

How do you develope the idea of a dress? Are there some phases ?

the beauty of my work is that there is no specific rule to follow. The creative process to create a dress always starts in a different and indeterminate way.

What kind of woman choose a Santo Spada’s dress?

Santo Spada woman is sensitive to having a limited edition evening wear, one that conceals complexity through skilful cutting and seemless details, one that reveals a simple, yet remarkably compelling allure.

Your clothes are elegant and polished . How do you choose your fabrics?

I am drowned by the feeling I wish to give to the woman….and of course it is all related to the volume I am going to create.

You have a special way to create volume. Can you tell us something about it?

Complexity dissolved into simplicity.

In your brand new collection you talk about prêt-à-couture. What does it mean?

prêt-à-couture is very close to the concept of Haute Couture as the garments are handmade with fine design and luxury fabrics. Starting from the prototype it is then possible to have the garment made to measure allowing the client to have an exclusive or limited edition dress.

Icons, Muses, Myths, do you have some? 

Every “episode” is inspired by a female hero,whose personality influences the mood of the whole collection. Structured Fragility2 is inspired by “La Divina” Maria Callas and Countess Jacqueline de Ribes

Are your clothes on sales?

Yes, of course. Write at santo@santospada.com. My collection is based on exclusive evening wear , so I work by appointment only.

What are you planning for the future?

I wish my business could always stay a source of inspiration, growth and satisfaction.

 

PS: Wednesday is the RubRiga‘s day. Don’t forget to take a look at Modeskine tomorrow to see a new amazing episode of our “striped column”!

 

Dalla sua biografia si evince che è un enfant prodige della moda. Ha cominciato molto presto. Com’è stato il suo primo approccio alla moda?


Il mio primo approccio alla moda lo ricordo come una via di fuga dalla realtà. Ero un bambino molto indipendente, che tendeva a creare un suo mondo immaginario in diversi modi. I pastelli, il foglio, i disegni in genere, rappresentavano la porta d’accesso ad una dimensione che mi permetteva di isolarmi nelle fantasie.
Ha  vissuto all’estero. Parigi, Londra. Crede che queste città possano offrire in concreto più possibilità ad un giovane designer rispetto all’Italia?


Sicuramente Milano è una piattaforma molto importante per la moda Italiana ed offre moltissimo. Ricordo che terminati i miei studi a Catania, un mio caro amico mi consiglio di proseguire a Milano, in quanto città ideale per questo tipo di professione. Londra e Parigi in seguito sono state delle scelte puramente personali. Non saprei generalizzare o a compararle. Posso affermare però, che scegliendo sempre in sintonia con la nostra personalità, qualunque città è pronta ad offrirci le possibilità più illimitate.

 

La sua seconda collezione si chiama Structured Fragility 2, un nome che accentua la continuità con la prima Structured Fragility 1. Che novità ci sono rispetto alla collezione precedente?


Il progetto Fragilità Strutturata2 rivisto nel dettaglio seemless, introduce degli studi sulla filigrana del vetro di murano traducendola in pizzi. Diversi accorgimenti strutturali, sono volti a evidenziare una linea sempre più sinuosa e femminile.

Come nasce un abito di Santo Spada? Quali sono le fasi che portano al confezionamento di un vestito?


La bellezza del mio modo di lavorare è che non ha una fase o una regola ben stabilita. Il processo creativo per la realizzazione di un capo, può comunicare in diversi modi sempre nuovi ed inesplorati.

Che tipo di donna sceglie un abito Santo Spada?

Una donna sensibile al dettaglio, all’idea dell’abito design che ne cela la complessa struttura modellistica, rivelandone solamente un’allure lineare sobria ed elegante.

Le sue collezioni sono caratterizzate da grande ricercatezza ed eleganza . Come sceglie i tessuti?

Scelgo i miei tessuti sulla base delle sensazioni che desidero conferire alle donne che indosseranno i miei abiti e, naturalmente, in relazione a volumi che desiderano creare.

Ha un modo particolarissimo di costruire il volume nei tuoi abiti. Ce lo racconti.

Complessità dissolta nella semplicità.

Nella nuova collezione viene introdotto il concetto di prêt-à-couture. Cosa significa?

Si tratta di un prêt-à-porter che è fedele compagno della Haute Couture. Gli abiti vengono realizzati interamente a mano, pregiati nelle linee e nei materiali. Su richiesta poi, partendo dal prototipo, il committente ha la possibilità di far realizzare il capo su misura. Personalizzandolo secondo le esigenze individuali, ottenendo così un prodotto unico ed esclusivo.

Icone, Muse, Miti, quali sono i punti di riferimento a cui s’ispira?

Diciamo che ad ogni “episodio” rivive un’eroina differente, la cui personalità predomina su tutto il mood della collezione. Structured Fragility2 ha avuto come perno La Divina Maria Callas e la Contessa Jacqueline de Ribes.

Le sue collezioni sono in vendita?

Si certo, basta contattare santo@santospada.com. Si tratta fondamentalmente di eveningwear di nicchia, quindi lavoro privatamente e su  appuntamento.

Progetti per il futuro? Cosa si auguri per il suo business?

Mi auguro che il mio business rimanga sempre fonte d’ispirazione, crescita e soddisfazione.

 

PS: Il mercoledì è il giorno della RubRiga. Non dimenticate di passare domani da Modeskine, dove Cecilia arricchirà di un nuovo contributo la nostra rubrica rigata!

Structured fragility2 (photo courtesy of santospada.com)

Structured fragility2 (photo courtesy of santospada.com)

Structured fragility2 (photo courtesy of santospada.com)

Structured fragility2 (photo courtesy of santospada.com)

  • pescaralovesfashion

    Un grande in bocca al lupo a questo designer….nel leggere la biografia mi sono commossa , anche io da piccola giocavo con pastelli e fogli ^_^
    PESCARA LOVES FASHION blog!FACEBOOK PAGE

  • http://twitter.com/GuyOverboard Guy Overboard

    Cavolo, la filigrana del vetro è millimesimale. Tradurla in pizzi sarà stato un lavoro certosino.
    Meno male c’è ancora chi sperimenta :)

  • http://www.facebook.com/francesca.figliomeni.90 Francesca Fra Ranix Figliomeni

    Anto è un’intervista davvero interessante=)…mi auguro lo stesso percorso di questo stilista=)…evviva il MADE IN ITALY!!!!!!!!!!

  • Dania Carbonini

    Bellissimo l’ abito grigio perla della terza foto.
    Una collezione, mi pare di intuire, molto fine ed elegante.

    Un bacio e grazie della visita.

    http://www.angelswearheels.com

  • Lisa

    Bellissimi i primi tre abiti che hai postato!!!

  • http://www.facebook.com/TheChiliCoolBlog Alessia Milanese

    Una bella collezione, molto elegante. L’abito grigio è favoloso!
    Alessia
    THE CHILI COOL
    FACEBOOK
    Video outfit YOUTUBE
    Kiss

  • Donatella – Discovering Trend

    Mi ha incuriosito tantissimo questa intervista! L’attenzione per i dettagli di questo giovane stilista ed in particolare la lavorazione della filigrana del vetro di murano! Bellissimo!!

    Ti va di partecipare al mio GIVEAWAY ?!
    NEW POST: eFoxCity!
    Facebook

  • http://twitter.com/GiuliaFederig Giulia Federigi

    Intervista davvero interessante, lui è bravissimo la collezione mi piace molto !!

    http://thefashionshadowbygiulia.blogspot.it/

  • Marta

    Splendida collezione, mi ha colpito molto l’abito nero :) bacii

  • theslow catwalk

    Bello pensare che questi capi siano interamente fatti a mano, molto affascinante!
    Buon lavoro allora*

  • Milastyleblog

    Bellissimo post!
    Gli abiti sono favolosi!
    xo,
    Michela

    MILASTYLEBLOG FACEBOOKTWITTER

  • Leclat De La Mode

    Che belle immagini, che bei vestiti. Molto bella ed interessante l’intervista, in particolare mi è piaciuta la risposta riguardo alle sue muse. Sicuramente un gran talento da tenere d’occhio :)

    http://leclatdelamode.blogspot.com

  • http://twitter.com/GretaMiliani Greta Miliani

    Non conoscevo Spada, grazie per questa bella scoperta.

    L’intervista è molto interessante e diversa dalle solite..sono ancora incantata a guardare i capi..divini ed eterei!

    baci G.
    BLOG: In Moda Veritas | Facebook | Bloglovin’

  • http://www.facebook.com/sara.emotionally Sara Daniele Emotionally

    Complimenti per l’intervista, trovo che abbia quel giusto mix di professionalità e curiosità.

    Emotionally

     FB: Emotionally

    Twitter: Emotionally

    Instagram: Emotionally

  • Fabrizia Spinelli

    Brava, ottima intervista, è stato un piacere leggerla!

    Torna presto a trovarmi su Cosa Mi Metto???

    Win the t-short “Shopping is  cheaper than a psychologist”!!

  • Daniela

    Un’intervista ben fatta, complimenti!
    Daniela
    kaosmagazine.it

  • anna

    bella intervista!
    faccio i miei auguri a questo designer, se li merita!

    http://diamantisulsofa.blogspot.it/

  • ValeriaPalamariuc

    Complimenti!!! che tessuti morbidi e sensuali mi piace tantissimo.

  • Margherita_quaranta

    ma la meraviglia?! non avevo ancora “incrociato” questo blog. complimenti!