Tangram or The praise of diversity

Self Acceptance: In cooperation with the Italian Curvy & Plus Size Bloggers

Be different, not idle!

There comes a time in every (curvy or overweight or plus size) woman’s life when you need to make it up with yourself. I fighted agaist myself my whole life. I constantly felt ugly and unsuitable, different from other people around me. But one day I understood the time was come to quit it.

Do you remember that phrase that says: “Do what you can, where you are, with what you have”? It’s exactly what I realized. I will never be tall, skinny and blonde. I will never look like a model. But I have a body and it worth.

I am what I am and you know what? That’s enough! I realized that we are all unique and different from others and, well, that’s amazing! There’s no one like me or you in the world. And this is also a big responsibility

When I talk about praise of diversity people don’t understand what I mean. Often. Expecially in the world of fashion blogging diversity is frequently considered inappropriate or gratuitous. Someone else thinks that being strange and odd (even with no reason) it’s enough to be considered unique. Both statements are false!

Diversity isn’t a quality in itself. Being unique isn’t enough. Is what you do with what you have that gets you a better person. We have to do our best and work hard to be unique in a special way. 

There’s a long way to go. Self acceptance is the starting point. We need to trust and love ourselves. Deeply.

Let me make an example. The Tangram

It’s a dissection puzzle consisting of seven flat shapes, called tans, which are put together to form shapes. The objective of the puzzle is to form a specific shape (given only an outline or silhouette) using all seven pieces, which may not overlap.

Like the tangram game using the qualities we are equiped with we can build our own kind of beauty.

Yes, I’m not looking for perfect beauty, I’m looking for my own kind of beauty

I wasted a lot of time trying to be like people wanted me to be. Now I know that I have to build my own perfection, starting from who I am and not who I supposed to be.

So guys, shuffle your cards and start to be awesome!

If you want to read what the  Italian Curvy & Plus Size Bloggers wrote about Self Acceptance (please do!) you can follow the links below. Most of them wrote in Italian only, send me a private message at info@myvintagecurves.it and I will traslate everything you want in English (or I’ll do my best to translate)

Angelica www.smodatamente.it

Post in collaborazione con le Italian Curvy & Plus Size Bloggers

Siate diversi, non oziosi!

Quando parlo di elogio della diversità la gente quasi mai capisce quel che voglio dire. Specie nel campo del fashion blogging la diversità è spesso considerata sinonimo di bizzaria ed eccentricità oziosa.

E’ evidente che non è questa la causa che voglio perorare. Qualsiasi atteggiamento, abito, convinzione che si ponga come “diverso” ma fine a sé stesso, è noioso e inutilmente caricaturale.

La diversità non è un valore in sé. Si può essere biondi in un mondo di bruni, ciechi in un mondo di vedenti, grassi in un mondo di magri. Questo è niente più che un dato, un punto di partenza, una dotazione di base. La diversità diventa un valore quando con quello che si ha in dotazione si riesce a fare qualcosa di straordinario, che esca fuori dai canoni, che proponga un modo nuovo di vedere le cose, che aiuti chi sta intorno a considerare “altro” come un’opzione reale e possibile, non come una nebulosa indistinta di cui non c’è bisogno di occuparsi.

Prendete per esempio il Tangram.

Il Tangram è un rompicapo cinese, il cui nome evoca “Le sette pietre della saggezza”. I pezzi di cui si compone sono infatti sette, tutti ricavati dalla scomposizione di un quadrato. Lo scopo del gioco è comporre delle figure, senza sovrapporre fra loro i pezzi.

Mettete che il Tangram sia la vostra dotazione di base, il vostro bagaglio quadrato.

Qui entrate in gioco voi, che prendete le vostre sette pietre e le muovete in tantissime posizioni, le abbinate in diverse composizioni, le componete e ricomponete all’infinito per creare le figure che più vi soddisfano. C’è chi si ferma al primo tentativo, chi copia qualcosa che ha già visto, chi bara, chi crea figure senza senso solo per farsi notare e c’è chi per tutta la vita continua a cercare, sbaglia, fa e disfa per ottenere il meglio, rende i propri limiti delle risorse  e così ottiene risultati inaspettati.

Questo è l’elogio della diversità che voglio fare. Ed è anche l’obiettivo del mio blog: mischiare le carte per ottenere una nuova figura, che aspiri ad essere la migliore che IO (non tutti in assoluto) possa ottenere. Lo faccio a piccoli passi, con quello che ho: il mio corpo, la mia faccia, il mio armadio, la mia creatività, la mia formazione. Lo scopo non è risultare eccentrica e farmi notare, ma riempire di senso le scelte che vi propongo. Non voglio scimmiottare le donne magre, non voglio far finta di avere 20 anni quando ne ho 34.

Il mio principio ispiratore è quello di rimescolare continuamente le mie carte e non fermarmi mai, il miglioramento di sé è un percorso lungo e a volte anche doloroso, ma assolutamente necessario. E bisogna farlo con onestà, senza cedere alla tentazione di prendere scorciatoie, ché uniformarsi e copiare rende le cose più facili, ma solo in apparenza.

Non pensate anche voi che costruire il proprio tipo di bellezza sia ben più sensato che inseguire una perfezione che non ci appartiene e che sappiamo di non poter  raggiungere?

Tutti abbiamo la grande fortuna di essere unici per nascita, non ci resta che onorare questa fortuna diventando meravigliosi.

Accettando me stessa celebro la mia diversità e quella di chiunque, come me, stia cercando di fare di sé stesso il proprio personale capolavoro.

Se volete leggere  quello che hanno scritto le altre Curvy & Plus Size Bloggers (e spero davvero lo facciate) eccovi i link su cui cliccare:

Angelica www.smodatamente.it

 

  • Laura Emanuelli

    questo post è a dir poco stupendo!!!!e hai usato il tangram per spiegarlo! Anto, sei un genio!!!

  • http://www.facebook.com/alessandra.castagner Alessandra Castagner

    Bellissimo post Anto,  la metafora del Tangram è perfetta! Ti stimo tantissimo.

  • roberto pizzo

    bellissimo questo post!
    il tangram è davvero una splendida filosofia secondo me :)
    mi piace il concetto
    xoxo
    Syriously in Fashion
    Syriously Facebook Page

  • http://www.facebook.com/Yaiottola Giorgia Marino

    Come al solito c’è immensa poesia nel tuo modo di comunicare, sia con le parole che con le immagini. Sai già quanto io ti stimi, ma questo post è ancora oltre.

    Per spiegarti quanto mi colpiscano le tue parole e quanto le senta mie, andrò leggermente off topic:
    sai quanto è difficile delegare, no? Sai quanto è difficile affidare ad altri un proprio pensiero, perché lo espongano. Beh, io di te mi fiderei a prescindere, dopo questo. Io ti manderei avanti, sicura di non sbagliare.

    Ecco QUANTO le sento mie.

    Grazie.

  • Josep-Maria Badia

    Un post maravilloso, me encanta tu mensaje…

  • http://www.divadellecurve.com/ divadellecurve

    bellissimo post che appoggio completamente, credo tu abbia colto pienamente il senso di accettazione e autostima: la celebrazione di una diversità soggettiva nel migliore dei modi! Ci vuole personalità però..

    • http://myvintagecurves.it/ My Vintage Curves

      Io credo che la personalità si esprima nello sforzo e nella determinazione di migliorare ogni giorno. A volte ho l’impressione di cominciare da capo ogni mattina, ma mi piace pensare che per l’anima non esistano sforzi vani!

  • http://appuntidimodaefaidate.blogspot.it/ Valeria

    E’ davvero molto bella questa metafora del Tangram! Che grande idea!

  • Miria – Plus kawaii!

    mi sa che io sono una di quelle che non aveva capito il tuo concetto di elogio della diversità! ^___^
    il paragone con il tangram è azzeccatissimo!

    • http://myvintagecurves.it/ My Vintage Curves

      Forse ero io che avevo saputo spiegarlo prima di ora!

  • rosy balzani

    adoro leggerti, metti poesia in ogni frase, nei pensieri che esprimi c’è sempre rispetto ed emozione…e non manca mai la verità…molte dovrebbero prenderti ad esempio <3
    Rosy

  • Laviecestchic

    mi piace molto come giochi con le parole e il tuo modo di esprimerti! baci

  • Dorafashionspace

    Meno male che esiste la diversità :) Ottimo post!
    xoxohttp://blog.dorafashionspace.com

  • Aaonce

     Thank you, Thank you, Thank you. <3, <3, <3!!!!

  • http://cuvymommystyle.wordpress.com/ Stremamma

    Non posso che quotare tutto quanto hai scritto… e non conoscevo il nome di questa figura cinese.
    “Accettando me stessa celebro la mia diversità e quella di chiunque, come me, stia cercando di fare di sé stesso il proprio personale capolavoro”
    Ti adoro! Penso a te e mi vengono in mente i termini eleganza e raffinatezza.
    Sono felice di averti incrociata sulla mia via.

  • http://twitter.com/Angie_Found Angie Found

    Belle parole e bellissimo il Tangram *_*

  • Pingback: Curvy evolution food for thought « My Vintage Curves