Why I blog

About reasons and goals of this blog.

This article is traslated and adapted from the italian original one that you find below
There are so many reasons why people open a blog.
Well, ok. I stated the obvious. Start again.

Open a blog? You! What’s the big idea? You snub the poor ones that takes hour to get ready. You that don’t understand makeup slaves, you complain those who say: “I have nothing to wear”. You get bored and wait on a bench when your girlfriends go extreme shopping. You!

Me.

Me, the one who doesn’t want to be subjected to fashion, who affords the luxury of caring nothing for seasonal trends and wearing second, third and fourth hand clothes. Me, the one who dare to be herself and tells the world about it!

There are so many reasons why people open a web-log.

Mine is that I’m looking for a home for my passions. And since I love to think about myself as a bohemian penniless person, I start with a small room on the outer fringes of the web in search of my big chance.

I start from ground, as I always do, from me and my style, my personal style, because I can’t prescind from who I am, even when I dress up.

I put everything inside the box: my belief that we have to live in an ethical way (starting from our closet)  and my tireless effort to create cross-disciplinary paths, where clothes, photography, creative writing, draw, architecture, cinema, poetry find place and complement each other. I wish my posts could be like a painting, where you can find something new every time you look at them.

There are no advices on this blog. No incontrovertible fashion rules. Only inspiration, because inspiration, not emulation, feeds our own unicity.

In this Age of Mechanical Reproduction I fight in order that people don’t lose their own aura.

This article is written to join the contest Blogger we want you! ’cause I’d like to become an IT blogger of Grazia.it. My favourite part of Grazia is (obviously :-) )the ITFashion channel full of great cues about fashion and style.

All the pictures are taken by me and are part of a serie I took in different museum and exibitions in Milan, New York, Stockholm and Cosenza.

 

Ci sono mille motivi per cui uno apre un blog.

Ok, è un’ovvietà. Cambiamo incipit.

Ma come ti è saltato in mente di aprire un fashion blog? Tu! Tu che snobbi quelle povere disgraziate che impiegano ore a prepararsi. Tu che non capisci le schiave del trucco, che compatisci quelle che non hanno niente da mettersi. Tu che ti annoi a morte su una panchina mentre le tue amiche si danno allo shopping forsennato. Tu!

Io.

Io che la moda non la voglio subire, che mi prendo il lusso di fregarmene dei trend di stagione e di indossare abiti che gli altri butterebbero, che oso essere me stessa e sbandierarlo ai quattro venti.

Ci sono mille motivi per cui uno apre un web-log.

Il mio è trovare una casa per le mie passioni. E poiché amo pensarmi come una bohemien squattrinata, parto da una camera ammobiliata in una periferia del web alla ricerca della mia grande occasione.

E parto, come faccio sempre, dal basso, da me e dal mio stile, che è personale perché non posso prescindere da quello che sono anche quando mi vesto.

Dentro ci metto tutto: la mia convinzione che la vita debba essere vissuta in modo etico a partire dall’armadio e il costante tentativo di creare percorsi interdisciplinari, in cui i vestiti, la fotografia, la scrittura creativa, il disegno, l’architettura, il cinema, la poesia trovino spazio integrandosi e non sovrapponendosi.

Vorrei che ogni mio post fosse come una minuscola opera d’arte, che si può guardare una volta di sfuggita, oppure fissare per ore scovando ad ogni sguardo un nuovo elemento che ne arricchisca l’insieme.

Non ci sono consigli in questo blog. Né regole di stile. Solo ispirazione, perché l’ispirazione, e non l’emulazione, alimenta la nostra unicità.

Nell’epoca della riproducibilità tecnica io lotto perché le persone scelgano di non perdere la propria aura.

 

Questo è un post che avrei dovuto scrivere tempo fa. Lo faccio adesso partecipando all’iniziativa Blogger we want you! perché mi piacerebbe diventare una delle IT bloggers di Grazia.it. La mia sezione preferita di Grazia? Ovviamente ITFashion! Sempre piena di notizie e spunti per monitorare quel che succede nel mondo della moda e non.

Le foto a corredo fanno parte di una serie di scatti realizzati in musei e mostre a Milano, New York, Stoccolma e Cosenza.

  • http://www.divadellecurve.com/ divadellecurve

    avevo letto dell’iniziativa, io ho deciso che per partecipare al prossimo contest su votazione farò una gran fatica con la mia mentalità forse bacchettona, ma trasparente, detto questo il tuo blog è diverso e si vede, non credo serva nemmeno specificarlo. Però non ridere delle schiave del trucco… haha per me il trucco è una forma d’arte come lo può essere l’abbinare abiti per farli propri, a volte le ragazze sono attratte dal bling e secondo me non è che tu non lo abbia, tu ne hai uno tutto tuo particolare e questa può essere una formula vincente! P.s. non so perché ma nel layout finale del tuo blog vefo una riga centrale…

    • http://myvintagecurves.it/ My Vintage Curves

      Quel che volevo dire è che molte delle cose per cui le altre fashion bloggers “impazziscono” a me sono totalmente indifferenti. Tanto è vero che canzono un po’ le “schiave” del trucco, non le persone che amano truccarsi! Quanto alla votazione non so quanto in questo caso possa incidere, io non sono certo una persona che si sappia “vendere” bene, non sono in grado di farmi pubblicità in alcun modo. Quel che spero è che in questo contest i contenuti siano presi più in considerazione dei voti. …

      • http://www.divadellecurve.com/ divadellecurve

         eh sarebbe l’ideale ovvio ;) in bocca al lupo!

  • http://myvintagecurves.it/ My Vintage Curves

    …A costo di sembrare snob ho sempre cercato di rimanere fedele all’idea che sottende al mio blog, anche se questo a volte mi ha tagliata fuori dai favori del pubblico. Questa sembra essere la mia occasione, quella nella quale un prodotto (blog) come il mio potrebbe essere adatto. Lo aspettavo da tempo!

    • http://www.divadellecurve.com/ divadellecurve

      io non vedo come potrebbe tagliarti fuori dai favori di pubblico, grossissime blogger non danno nessun consiglio ma ispirazione e quindi non ci vedo niente di svantaggiato a mio avviso

  • Guapita

    hai risposto da sola alla domanda che ti sei posta:

    Non ci sono consigli in questo blog. Né regole di stile. Solo ispirazione, perché l’ispirazione, e non l’emulazione, alimenta la nostra unicità.

    Non si compra l’unicità, non la vedi su Glamour, non la indossano le star e non la fotografi su una bocca a cuore in texture matt! Io adoro la Tony!

  • http://vintagefrenchchic.wordpress.com/ Heather

    Lovely.  It is very interesting to read your reasons for blogging and they are wonderful.  It does seem as though you have found the perfect platform on which to share your love of art/fashion/responsible living. : )

  • http://www.facebook.com/alessandra.castagner Alessandra Castagner

    Bellissimo post Anto, ci sei tu in ogni parola! 

  • Heather

    Beautifully said :)  I love your blog and I love meeting fellow bloggers – we are all just trying to find out place on the internet :)

    XO
    http://www.pearlsandpaws.blogspot.com

  • http://cuvymommystyle.wordpress.com/ Stremamma

    decisamente mi ritrovo in ogni tua parola, o quasi.
    bellissime foto.