Il mondo curvy

Molti pensano che il temine “curvy” si utilizzi per indicare donne in sovrappeso ma il realtà la donna curvy è una donna che ama il proprio corpo anche se ha delle curve prorompenti e viene considerata da tutti bellissa e sensuale.

La donna curvy

In un modo sempre più globalizzato dove le mode si diffondo più o meno alla stessa velocità e i canoni di bellezza tendono ad esserre standardizzati, non viene più apprezzata la bellezza dei “difetti”. Se molti considerano difetti dei chili di troppo e delle curve più morbide, che delineano una persona che ama la vita e tutti i suoi piaceri tra questi il cibo, non hanno ancora scoperto il fascino delle donne curvy. Bisogna sottolineare che la donna curvy non è una donna in sovrappeso che non cura il proprio corpo, le curve sono toniche e formose allo stesso tempo. La donna curvy si trova a proprio agio con le forme del suo corpo e le esalta.
Il mondo curvy

Il mondo della moda curvy

Negli anni 2000 l’ideale di donna fornitoci dalla moda era quello di donna esile, filiforme si è passati in pochi anni da una taglia 42 ad una 38, le modelle stesse sono diventate l’accessorio del vestito gli stilisti volendo valorizzare il capo d'abbigliamento si sono dimenticati della donna che portava il vestito. Fortunatamente il mondo sta cambiando e con lui l'ideale di donna. Ora la donna è Curvy! La donna curvy non è una donna “grassa”! La donna curvy ha solo delle curve più abbondanti le sue forme sono più sinuose e il suo fascino è unico. La moda si stà muovendo in un’altra direzione quella delle taglia 44 e 46, il mercato deve dare sempre più attenzione a queste donne e offre numerosi capi di abbigliamento e intimo per taglie forti. Sempre più case di moda creano una linea dedicata alla donna curvy esaltandone la loro bellezza e le loro forme.

La donna curvy nella storia

Il modello curvy è stato il modello di bellazzza in molte epoche basti pensare alla "Primavera" di Botticelli che rappresenta meravigliose donne dalle curve formose. Ma non solo nei dipinti troviamo curve generose, vi sono molte icone del cinema anni 60 come Marilyn Monroe o Shopia Loren attrici curvy considerate icone di bellezza senza tempo. Nei popoli primitivi il simbolo di fertilità era rappresentato dalla venere di Willendorf, una statuetta di pietra alta 11 cm che rappresenta la donna e l’esaltazione delle sue curve. Il seno prosperoso i fianchi larghi sono da sempre sinonimo di sensualità, in età vittoriana le donne si munivano di busti per esaltare le forme. Certamente il mondo curvy non è una novità ma un ritorno al buon senso dopo anni in cui si guardava solo l’abito che si indossava e non la donna che lo portava, le donne sono tornate a sentirsi belle e in pace con il proprio corpo.