You have to know the rules to break them

This picture is not mine, I found it here
As everybody knows fashion has a lot to do with architecture, both try to match shapes in order to create an armonic balance.
It’s the way I dress myself using geometry! I have a pear shaped body, the classical mediterranean women body.
If I had lived in the fifties I would have been a pin up! But these are times of androgynous bodies…
So my first goal is to balance my big bottom with smaller shoulders and waist. I have to make my thights look longer.
These are my rules:
Volume, colors, striped, floral prints, structurated things on the top
Basic items, stretch fabrics, close fitting shapes, solid colour below
In the matter of dressed I prefer to break top and down.
The A-line silhouette is obviously my favourite, but it’s so necessarily so
Fat shoes don’t fit on me, they make my legs look fat.
These are the rules
But the best is yet to come! You can turn it upside down, but knowing the values.
You have to know the rules to break them!!!
Come sappiamo la moda ha molto a che fare con l’architettura, entrambe si occupano di armonizzare le forme fino a creare un equilibrio armonico. Per questo io uso la geometria per vestirmi! Ho un corpo a pera, il classico fisico delle donne mediterranee, per intenderci.
Fossi nata negli anni ’50 sarei stata una pin up! Ma questi sono tempi di corpi androgini…
L’obiettivo principale, quindi, è quello di bilanciare un sedere importante con le spalle e la vita relativamente stretti. Devo anche far sembrare più slanciate delle cosce piuttosto piene, che per la loro circonferenza tendono a far apparire corte le gambe.
Le mie regole:
Volume, fantasie, struttura SOPRA
Capi essenziali, tessuti stretch e modellanti, tinte unite SOTTO
Per quanto riguarda gli abiti preferisco spezzare il sopra col sotto.
Ovviamente la linea svasata è quella che mi sta meglio, sia per gli abiti che per le gonne, ma non è detto che debba indossare sempre quella.
Le scarpe rasoterra non mi donano, mi danno un aspetto tarchiato. Meglio i tacchi, non troppo sottili.
Queste le analisi.
Poi comincia il bello! Stravolgere e mettere sottosopra tutto, ma conoscendo i principi.
Bisogna conoscere le regole per stravolgerle!!!!